Mostly Sunny

10°C

Vibo Valentia

Mostly Sunny

  • Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2017, 22:21:20.

Bcc banca credito cooperativo generica

Sono 16 le persone indagate nell'ambito di un'inchiesta, riguardante i vertici dell'ex Banca di credito cooperativo di Maierato, prima che l'istituto confluisse nella Bcc del Vibonese in seguito alla fusione con la consorella di San Calogero. L'accusa è di appropriazione indebita di una somma pari a circa 1,5 milioni di euro e violazione del Testo unico del sistema bancario.

Bcc Maierato

Ai vertici dell'Istituto - direttore generale, Cda e collegio sindacale - è stato notificato il provvedimento di conclusione delle indagini. A vario titolo e con ruoli diversi avrebbero favorito linee di credito ad alcune società appartenenti a due componenti del Cda e del collegio sindacale. Tutto è nato da accertamenti condotti dalla Guardia di finanza su disposizione della procura di Vibo Valentia. I finanzieri avevano passato al setaccio atti e documenti al fine di accertare presunte irregolarità emerse nel corso di un'ispezione della Banca d'Italia, i cui esiti erano stati poi trasmessi alla Procura vibonese. (ANSA)

Le persone indagate sono le seguenti: Filippo Barbieri, 80 anni, di Maierato; Alessio Domenico Basile, , 67 anni, di Pizzo; Giuseppe Betrò, 67 anni, anche lui di Pizzo; Domenico Antonio Bilotta, 83 anni, di Capistrano; Francesco Borello, 87 anni, di Francica; Francesco Cardona, 51 anni, di Zagarise nel catanzarese; Ernesto Clerici, 76 anni di Lomazzo, in provincia di Como; Calogero Di Mino, 70 anni di Montemaggiore Belsito in provincia di Palermo; Gabriele Fusca, 38 anni; Giuseppe Fuscaldo, 49 anni, e Mario Maiorana, 49 anni, tutti e tre di Vibo Valentia; Paolo Marcello, 49 anni, di Sant’Onofrio; Franco Maruccio, 58 anni, di Maierato; Antonio Raffaele, 53 anni di Soriano Calabro; Maria Giuseppina Serrao, 60 anni, e Leonardo Tirone, 72 anni entrambi di Maierato.