Mostly Cloudy

19°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 71%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

procura arresti serra 26giugno

Le indagini erano partite nel novembre 2015, da un semplice controllo su strada. Poi, pian piano le verifiche, la ricostruzione che ha portato a smantellare un giro di droga che dal Serrese varcava i confini regionali. Lavoro certosino quello dei carabinieri che ha portato a mettere insieme i tasselli che componevano la fitta rete di scambi di marijuana e cocaina, nonché del relativi proventi, messa in piedi da 16 soggetti – di cui 14 destinatari del provvedimento restrittivo, molti dei quali di Serra San Bruno –, operanti, almeno dall’aprile 2014, nei comuni di Serra San Bruno, Brognaturo, Capistrano, Perugia e Gonzaga.

procura arresti serra 26giugno triadeGiro di droga - soprattutto tra il Serrese e il Soveratese - ricostruito grazie alla vecchia “scuola”, alle verifiche sul campo, grazie al controllo serrato sul territorio operato dai militari, che hanno saputo coniugare le indagini tradizionali con l’uso dei nuovi strumenti che la tecnologia mette a disposizione e che rappresentano la nuova frontiera di comunicazione dei giovani. Messaggi su WhatsApp - applicazione che veniva utilizzata per fare accordi - ma anche i pagamenti seguiti attraverso le movimentazioni della carta posta pay infatti erano alla base dell’organizzazione.

E sono tutte giovanissime, infatti, le 14 persone nei confronti delle quali oggi il Nucleo operativo della Compagnia Carabinieri di Serra San Bruno, diretto dal capitano Mattia Ivano Losciale, coadiuvato dal personale delle Stazioni dipendenti, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Vibo Valentia, ritenute responsabili a vario titolo del reato di produzione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (marijuana e cocaina).

LA CONFERENZA STAMPA. A fare il punto sull’indagine, questa mattina, il procuratore della Repubblica, Bruno Giordano, insieme al sostituto procuratore Filomena Aliberti, al capitano della Compagnia di Serra, Mattia Ivano Losciale, e al maresciallo Massimiliano Staglianò.

«Ancora una volta – ha sottolineato il capitano Losciale - il vaso di Pandora è stato aperto dal controllo su strada. Era il novembre 2015, infatti, quando i militari del Nucleo radiomobile di Serra San Bruno fermavano Tassone per un controllo». Allora nella vettura di Tassone erano stati trovati 70 grammi di marijuana, ma era stato soprattutto il suo atteggiamento ad insospettire subito i militari e a fare scattare i controlli più mirati sui telefoni.

«Le indagini – ha sottolineato il procuratore Giordano – sono state condotte con metodi tradizionali. Epicentro di tutto il serrese, l’ipocentro il solito contesto di degrado socio-economico agganciato ad una sottocultura malavitosa nella quale si cerca ancora l’arricchimento attraverso gli stupefacenti, in questo caso per la maggior parte hashish e in parte cocaina. È stato – ha aggiunto - ottimo il lavoro della Compagnia di Serra che ha lavorato incrociando i dati dei tabulati e dei servizi fotografici per cui abbiamo un quadro indiziario esaustivo e completo».

procura arresti serra 26giugno loscialeUn’indagine complessa che si è diramata su più versanti e, come ha spiegato il sostituto Aliberti, è stata «basata anche su dati innovativi. Il principale protagonista è Tassone al quale è stato sequestrato cellulare e da lì sono partiti i controlli sui dati che ci hanno portato al sequestro di altri cellulari e dall’incrocio dei messaggi WhatsApp e dalle ricariche e dai pagamenti su posta pay, il Norm ha ricostruito e ha portato alla richiesta delle misure cautelari».  Un giro di marijuana che vede i 14 presunti spacciatori coinvolti per cui, sono «eloquenti» le «immagini così come emerge – ha sottolineato ancora il sostituto – l’attenzione che veniva rivolta ai controlli delle forze dell'ordine». Nessuna associazione «verticistica, così come il coinvolgimento di Mancuso è marginale» hanno poi spiegato durante la conferenza stampa, «erano più o meno tutti coinvolti», anche se è su tre persone che ruota principalmente l’azione: Tassone, Musolino e Mamone, «la triade». 

Un risultato importante, insomma, quello centrato dalla Compagnia di Serra, «risultati che – ha ribadito il capitano - ci hanno gratificati. Dal primo controllo il Nucleo radiomobile aveva riscontrato atteggiamento Tassone che aveva destato sospetti, da lì il sequestro telefono». Cellulare, che ha sottolineato il maresciallo Staglianò, «durante un altro controllo Tassone ha anche provato a rompere».

procura arresti serra 26giugno provvedimentiI DESTINATARI DEL PROVVEDIMENTO. Tra i nomi dei destinatari del provvedimento emerge anche un appartenente alla famiglia Mancuso di Limbadi – attualmente, l’unico irreperibile –, che nel quadro investigativo è risultato tra i fornitori dello stupefacente, che successivamente veniva smerciato sul territorio serrese. I provvedimenti di oggi, notificati nei comuni di Serra San Bruno, Monterosso Calabro, Cardinale, Isca sullo Jonio, Santa Caterina dello Jonio, Nicotera, Catanzaro, Reggio Calabria, Santa Eufemia d’Aspromonte, Firenze e Gonzaga, hanno consentito di assestare un durissimo colpo alla rete di spaccio sul territorio delle Serre Vibonesi.

Di seguito i nomi:

Damiano Mamone 34 anni di Serra San Bruno

Davide Tassone 24 anni di Serra San Bruno

Simone Musolino 26 anni di Catanzaro

Giovanni Maria Gimigliano 23 anni di Catanzaro

Angelo Garieri 31 anni di Cardinale

Francesco Attilio Candido 24 anni di Isca sullo Ionio

Cristian Francesco Valenti 21 anni di Serra San Bruno

Fernando Spatola 20 anni di Serra San Bruno

Nino Emanuele 28 anni di Santa Caterina sullo Ionio

Manuel Delfino 29 anni di Reggio Calabria

Giuseppe Gamo 27 anni di Spadola

Emanuele Mancuso 29 anni di Nicotera

Francesco Cannizzaro 27 anni di Santa Eufemia di Aspromonte

Vincenzo Tino 27 anni di Capistrano

Più altre due persone denunciate in stato di libertà 

procura-arresti-serra-26giugno-foto-messaggi
procura-arresti-serra-26giugno-proventi
Previous Next Play Pause
1 2