Mostly Cloudy

13°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 67%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

renzo vescovo mileto corpus domini

Le immagini (sopra e nella gallery) tratte da correre.org

di GIUSEPPE CURRA'

«Siamo afflitti per la morte di Francesco, in circostanze tra l’altro ancora da chiarire. Cosa succede nel cuore dell’uomo? Abbiamo visto sulla strada gli striscioni che ricordavano questo ragazzo, ma questo non serve a tranquillizzare le coscienze. Faccio mio l’appello della famiglia: “Chi sa parli!” Questo è il modo di essere coerenti con la nostra fede cristiana. Non dobbiamo avere paura della verità, dobbiamo avere la capacità di assumerci la responsabilità di quello che facciamo».

Così si è espresso ieri sera monsignor Luigi Renzo al termine della solennità del Corpus Domini. Una sorta di grido di dolore risuonato alto sul sagrato della Cattedrale, che intima a reagire concretamente alla spirale di violenza che sta attanagliando Mileto. Un vero e proprio anatema, teso a scardinare il muro di omertà lanciato, in particolare, nei confronti di chi settimane fa si è reso artefice, o complice con il proprio silenzio, dell’efferato omicidio del 15enne Francesco Prestia Lamberti, a quanto sembra compiuto da un coetaneo.

«Questa notte - ha proseguito il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea - è avvenuto un altro fatto raccapricciante e che pone degli interrogativi, hanno tentato di bruciare il caseggiato dell’ex seminario. Cosa significa tutto questo? Signore aiutaci a capire, aiutaci a trovare la risposta. Tu hai attraversato le nostre strade come lo facevi tanti secoli fa, sei passato vicino a tante case, sei entrato anche dentro. Case dove ci sono tanti problemi, sofferenze. Probabilmente ti sei rivisto sulla croce, andando però oltre perché risorto. Ecco Signore, in queste situazioni di precarietà e sofferenza che viviamo aiutaci a sopportare la croce e ad aprirci la strada della risurrezione. Tocca il nostro cuore - ha concluso -  il cuore di chi conserva armi per fare del male. Illuminali e fa che li depositino ai tuoi piedi. L’uomo non ha bisogno di armi, ma di pace e amore. Tocca il cuore di chi ha l’odio dentro e non sopporta gli altri, di chi non ha spazio per sé e per gli altri. Ti abbiamo accolto per le strade e nel nostro cuore. Umanamente non si aprono prospettive di bene, ma ci sei tu che dall’alto della croce ci attiri per portarci alla risurrezione».

In precedenza, la solennità del Corpus Domini era iniziata alle 18.30 con la messa presieduta dal presule nella chiesa madre della diocesi, alla presenza dei ragazzi della prima comunione, degli associati delle varie confraternite, dei sacerdoti, dei religiosi, delle realtà ecclesiastiche e laicali, delle autorità civili, politiche e militari attive sul territorio. Successivamente, una processione chilometrica si era diramata per le suggestive vie cittadine, portando nelle case addobbate il Santissimo Sacramento. Un percorso accompagnato da canti e preghiere, propagati in filodiffusione per tutta la città. Molti i momenti di profondo misticismo registratisi durante la cerimonia.

Ad iniziare dalla discesa del Santissimo Sacramento dal sagrato della cattedrale, addobbato con una stupenda infiorata realizzata anche quest'anno dalla comunità di Potenzoni. Il “Corpus Domini” ha percorso le vie del centro preceduto da decine di confratelli e stendardi delle varie congreghe, attive nelle varie parrocchie della diocesi. Ad accoglierlo, uno stuolo di arazzi e di vasi di fiori posti sui davanzali delle case. Gesti spontanei, che hanno contribuito a creare quell'atmosfera di intimo raccoglimento, utile ad avvicinare la terra al cielo, e che, infine, hanno funto da corollario al pressante appello di monsignor Renzo a squarciare il velo di omertà sull’omicidio del povero Francesco.

mileto-proce1
mileto-proce2
mileto-proce3
mileto-proce4
mileto-proce5
mileto-proce6
mileto-proce7
mileto-proce8
mileto-proce9
mileto-proce10
mileto-proce11
mileto-proce12
mileto-proce13
mileto-proce15
mileto-proce16
mileto-proce17
mileto-proce18
mileto-proce20
mileto-proce21
mileto-proce22
mileto-proce23
Previous Next Play Pause
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21