Partly Cloudy

12°C

Vibo Valentia

Partly Cloudy

Humidity: 99%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

Mileto Giro Italia 2017 1 
Le immagini del passaggio del Giro d'Italia a Mileto (tratte da correre.org)

di GIUSEPPE CURRA’

Nel contesto della sesta tappa del Giro d’Italia di ieri che da Reggio Calabria ha portato alle Terme Luigiane, Mileto ha svolto un ruolo tutt’altro che secondario, andato indubbiamente oltre il semplice traguardo volante predisposto nel centro cittadino. In attesa del passaggio della carovana avvenuto alle 13.50 circa, infatti, sin dalle 10.30 sul palco allestito nell’occasione nella Villa comunale si sono alternati personalità di spicco del panorama ciclistico internazionale, e non solo. Del resto, la cittadina normanna, grazie al patron di storiche corse, nonché ex presidente regionale della Fci, Mimmo Bulzomì, negli ultimi 40 anni ha svolto un ruolo centrale nel mondo delle due ruote calabresi. Tant’è che lo stesso indimenticato direttore della corsa rosa Vincenzo Torriani, nel 1981 è stato insignito della cittadinanza onoraria di Mileto.

Al centro di un agglomerato urbano vestitosi di rosa in ricordo del “suo” illustre cittadino e del compianto Michele Scarponi, «per il contributo, la passione ed il senso di appartenenza verso tutti gli sport e, in particolare, verso il ciclismo», dallo “Sporting club” hanno via via ricevuto gli artistici riconoscimenti creati per l’occasione dal maestro Antonino La Gamba, tra gli altri, un campione del calibro di Francesco Moser, il commissario tecnico della nazionale Davide Cassani, il direttore del Giro Mauro Vegni, il direttore di “Tuttobici Pier Augusto Stagi, il segretario generale aggiunto della Fnsi Carlo Parisi, l’emittente La C, l’orafo Gerardo Sacco, il cantastorie Otello Profazio, il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea monsignor Luigi Renzo e i Vigili del fuoco. Lo stesso premio è stato ricevuto, in questo caso per impegni televisivi a fine gara alle Terme Luigiane, anche dalla telecronista Rai Alessandra De Stafano e dal giornalista Beppe Conti. L’evento miletese, presentato da Salvatore Pedullà, è andato oltre la semplice cerimonia di premiazione. Allietato dalla Banda musicale di Limbadi e dalla performance atletico-musicale dello storico vincitore de “La corrida” Peppe Gatto, l’incontro ha infatti assunto sin da subito dei toni informali, a tratti quasi familiari. Merito di Moser e dello stesso Cassani, che hanno via via eviscerato diversi aneddoti che li legano alla Calabria e al patron Bulzomì, ma anche dello stesso monsignor Renzo, dichiaratosi un acceso tifoso del campione trentino, di Gerardo Sacco e di Otello Profazio, quest’ultimo “datosi” al pubblico presente con la proposizione di deliziosi racconti popolari calabresi. Tra i premiati, anche l’ex parlamentare Leopoldo Chiaffallo, l’avvocato Domenico Sorace, il dirigente delle Fcl Antonino Iannicelli e lo stesso Gatto.

Mileto-Giro-Italia-2017-2
Mileto-Giro-Italia-2017-3
Mileto-Giro-Italia-2017-4
Mileto-Giro-Italia-2017-5
Mileto-Giro-Italia-2017-6
Mileto-Giro-Italia-2017-7
Mileto-Giro-Italia-2017-8
Mileto-Giro-Italia-2017-9
Mileto-Giro-Italia-2017-10
Mileto-Giro-Italia-2017-11
Mileto-Giro-Italia-2017-12
Mileto-Giro-Italia-2017-13
Mileto-Giro-Italia-2017-14
Mileto-Giro-Italia-2017-15
Mileto-Giro-Italia-2017-16
Mileto-Giro-Italia-2017-17
Mileto-Giro-Italia-2017-18
Previous Next Play Pause
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17