Sunny

27°C

Vibo Valentia

Sunny

Humidity: 73%

  • Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2017, 08:44:11.

polizia auto

Nella mattina del 5 agosto scorso, due persone a bordo di un ciclomotore hanno seguito il contabile del supermercato “Latteria del Sole” che, a bordo della sua autovettura, si stava recando alla filiale del Banco di Napoli per depositare l’incasso della precedente giornata. Atteso che parcheggiasse e scendesse dalla vettura, uno dei due lo ha avvicinato e, puntandogli una pistola, gli ha intimato di consegnargli la somma destinata al deposito bancario. DANGELO Arcangelo Michele nato a Vibo Valentia 1990Presumibilmente a causa dell’esitazione del contabile, il malvivente lo ha più volte colpito violentemente e, spingendolo contro un’autovettura di passaggio, si è impossessato della borsa contenente 8.800 euro in denaro contante. Subito dopo il rapinatore si è allontanato a bordo del ciclomotore sul quale era rimasto ad attenderlo il complice.

Su questa vicenda ha immediatamente avviato le indagini il personale della Squadra mobile, guidata dal dirigente Tito Cicero che, a conclusione delle stesse, nel pomeriggio di ieri, ha arrestato Arcangelo Michele D’Angelo (foto), 27 anni di Vibo, con precedenti penali, eseguendo un ordine di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Vibo Valentia, in virtù del quale il giovane, identificato quale conducente del ciclomotore, è stato posto agli arresti domiciliari.

La complessa attività investigativa, svolta anche mediante l’esame delle immagini  registrate da alcuni sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, ha permesso ai poliziotti di identificare anche il complice: si tratta di un trentenne vibonese incensurato, ma del quale si sospetta che abbia compiuto numerosi reati e, comunque, ritenuto responsabile delle lesioni causate alla vittima e di averle materialmente strappato la borsa. Il giovane è indagato per il reato di concorso in rapina aggravata.