Mostly Cloudy

14°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 53%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

 Droga polizia arresto briatico

Controlli antidroga serrati messi in campo dalla Squadra mobile di Vibo che hanno portato all’arresto di un 30enne a Briatico. In particolare, nel primo pomeriggio di ieri il personale della sezione antidroga della Squadra Mobile diretta dal dirigente Tito Cicero, nell’ambito di servizi finalizzati alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, ha eseguito una perquisizione presso l’abitazione di Danilo Careglio, 29enne nato a Torino e residente a Briatico, con diversi precedenti penali anche in materia di stupefacenti. E proprio durante la perquisizione è stata rinvenuta la chiave di un appartamento disabitato al secondo piano del palazzo in cui abita Careglio, luogo che - per stessa ammissione dell’interessato – quest’ultimo non aveva alcun titolo ad occupare.

All’interno di tale alloggio è stato trovato un vero e proprio laboratorio adibito a sito di lavorazione, stoccaggio e commercio di marijuana. Infatti, una delle stanze era rivestita con carta di alluminio applicata su due pareti e nel corridoio erano presenti una ventola, lampade alogene e fertilizzanti.

Careglio DaniloIn un altro locale un’intera scaffalatura era stata adibita a deposito di marijuana da essiccare, per un peso complessivo di 293 grammi. Nel medesimo luogo sono stati rinvenuti un bilancino elettronico di precisione nonché 14 confezioni in cellophane contenenti marijuana per un peso complessivo di circa 1.250 grammi ed ulteriori 5 involucri contenenti la stessa sostanza, per circa altri 27 grammi. Un più accurato sopralluogo ha consentito, inoltre, di verificare l’avvenuto allacciamento abusivo dell’impianto elettrico dell’appartamento alla rete pubblica, realizzato tramite un bypass.

Il 29enne è stato, dunque, tratto in arresto e associato presso la locale Casa circondariale, a disposizione dell’Autorità giudiziaria procedente. La sostanza stupefacente e tutto il materiale pertinente alla produzione e al commercio della stessa sono stati sottoposti a sequestro, così come l’appartamento presso il quale è stato operato il rinvenimento, nei confronti del quale sono in corso accertamenti.