Partly Cloudy

27°C

Vibo Valentia

Partly Cloudy

Humidity: 57%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

comune relazione dissesto vibo marina

Non sono state le parole, le immagini, gli insistenti appelli lanciati nel passato, ma una comunicazione urgente della Capitaneria di porto di Vibo Marina a mettere in moto “un piano di emergenza” concertato in poche ore dal sindaco Elio Costa, dall’assessore ai Lavori pubblici Lorenzo Lombardo e dal capo della Protezione civile Carlo Tansi.

E’ lì, sui luoghi che in pochi minuti, ormai 11 anni fa, si sono riempiti di fango, che gli amministratori si sono portati questa mattina presto e a distanza di un anno dall’appello lanciato dallo stesso primo cittadino al Consiglio dei ministri, al Ministero dell’Interno, alla Regione ed alla Prefettura per ottenere interventi finalizzati a superare lo stato di criticità determinato dal dissesto idrogeologico.

Sotto la lente di ingrandimento la fascia antistante il quartiere Pennello dove le barriere di protezione, realizzate solo in parte, si sono rilevate del tutto insufficienti a contrastare il problema e dove l’erosione costiera ha accentuato le situazioni di pericolo per i fabbricati fronte mare. Talmente insufficienti da dare seguito all’allarme lanciato dalla Capitaneria sull’aggravamento dello stato di pericolo con una ordinanza che verrà emessa a breve e che impedirà il transito per una cinquantina di metri partendo da una stradina non asfaltata.

Quanto alle abitazioni non sarà effettuato alcuno sgombero, anche perché a giorni si procederà con la posa di massi in attesa della ripresa dei lavori appaltati dalla Regione per la realizzazione delle barriere di protezione, lavori poi fermati a causa della serie di ricorsi presentati dalla diverse ditte.