Cloudy

11°C

Vibo Valentia

Cloudy

  • Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2017, 19:19:36.

logo editoriale ok

di GIUSEPPE MAZZEO

Fare il giornalista non è una missione. È una professione: particolare, certo, ma resta pur sempre un lavoro. Non esistono eroi, non esistono martiri. Esistono i fatti. Ed esistono, anche, le idee. Esistono, soprattutto, le persone che quei fatti li vogliono raccontare, ma che non si vogliono fermare lì. Esistono persone che hanno gli occhi aperti, e le orecchie pure. E raccontano; se necessario, criticano e lodano. Non stanno con la forca in mano, ma neanche con lo scudo. Questo per noi è il giornalismo vivo. Che è anche opinione, proposta. Idea.
Con questo spirito diamo corpo a 21 Righe, un progetto a lungo accarezzato. Un progetto che prende forma qui, sul web; che si ciba della sete di conoscenza del lettore; che al lettore vuole offrire un'informazione di qualità: nella ricerca della notizia, ma anche nel modo di scriverla. Cercheremo di dare spazio ad un giornalismo autentico, senza l'assurda pretesa - che pure si è impadronita di qualcuno - di dare lezioni. Un giornalismo differente, opposto a quello morente, quello stantio, che con pratica decennale ha degradato la professione fino ad instillare la convinzione in chiunque che il giornalista scriva sotto dettatura. Purtroppo c'è chi lo crede, ci sono anche questi tipi, e sono spesso lettori interessati, addetti ai lavori: dal politico all'affarista di turno. Se nel nostro lavoro quotidiano daremo fastidio a costoro saremo anche contenti.

OSCAR WILDE E HUMPHREY BOGART Nella sua prefazione al Dorian Grey, Oscar Wilde diceva a proposito dell'opera d'arte e del suo creatore: "Quando i critici dissentono tra loro, l'artista è d'accordo con se stesso". Adattandola, facciamo nostra questa massima, con un obiettivo abbastanza semplice: tirare fuori da una società contorta e complicata ciò che più si avvicina alla verità. Perché siamo convinti di una cosa: la verità assoluta non esiste. Però esiste la buona fede. Con questa ci accingiamo a raccontare il nostro territorio, senza preclusioni, senza orientamenti preconfezionati di alcun tipo. Sicuramente molte volte sbaglieremo, perché è facile inciampare. Ma nel bene e nel male, come recitava Humphrey Bogart, questa è la stampa, e noi non possiamo farci niente.

AL BANDO I PAROLONI Sulla base di questi concetti si fonda 21 Righe, che è il primo giornale online generalista della provincia di Vibo Valentia, ovvero ciò che mancava nel panorama editoriale locale: un prodotto che sia in grado di fornire un'informazione completa, dettagliata, critica, di ciò che accade entro i confini provinciali, ma non solo, spaziando dalla cronaca alla politica, dallo sport alla cultura, alle relative rubriche. Quanto alla linea editoriale, lo ribadiamo: non abbiamo alcuna linea pre tracciata. I paroloni altisonanti che spesso si rincorrono negli editoriali e nei commenti di molti direttori e giornalisti, in tutta Italia, sono ormai svuotati - purtroppo - di ogni significato. E credibilità. Noi non staremo qui a dirvi che siamo liberi e indipendenti, non sventoliamo alcuna bandiera. Lo giudicherete voi col tempo se siamo tali.

IL WEB E' LA NOSTRA ROTATIVA Certamente possiamo dirvi che 21 Righe è un progetto editoriale messo su da un piccolo gruppo di giornalisti provenienti dalla carta stampata, principalmente dai tre quotidiani regionali, con qualche annetto di esperienza sulle spalle. Un progetto che non si avvale di alcun editore-finanziatore. Un progetto che si regge sulla bontà degli sponsor che decidono di investirci in pubblicità. Un progetto la cui formula (che ci auguriamo) vincente, come detto, è un'idea differente di giornalismo, mischiata alle enormi potenzialità del web. Alcuni potrebbero pensare che questo tipo di informazione esista già, e sia quella offerta dai portali web dei giornali tradizionali. La differenza sostanziale sta nel fatto che 21 Righe è un giornale completamente online, che non si limiterà a ribattere le notizie d'agenzia - come legittimamente, per ovvie ragioni, fanno gli altri - ma pubblicherà in tempo reale ogni notizia, ogni avvenimento pubblico: dai retroscena politici alle cronache giudiziarie, dai resoconti sportivi alle iniziative di carattere culturale. Da Nicotera a Nardodipace. E, se è funzionale ad una completa informazione per il lettore di riferimento, da Laino Borgo a Melito Porto Salvo. Ma queste cose che vi abbiamo appena elencato non sono altro che delle opportunità messe a disposizione dal web, che noi siamo pronti a sfruttare.

PS A chi si chiede l'origine del nome di questo giornale: 21 Righe sono tante cose. Le righe sono lo spartito dei nostri pezzi; 21 è un articolo della Costituzione che molti calpestano, quello sulla libertà di espressione; 21, ma grammi non righe, è anche un film, che narra le vicende di destini incrociati e del peso dell'anima. Insomma, 21 Righe ci servono per affermare che la libertà la si può raggiungere raccontando le vite, scrivendo delle vite. Di quelle degli altri, che sono anche le nostre.