Clear

10°C

Vibo Valentia

Clear

  • Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2017, 22:31:17.

aiac vibo

Il lavoro svolto ha dato i suoi frutti, e dunque si continuerà nel solco già tracciato. L’Associazione italiana allenatori calcio ha infatti rinnovato i quadri dirigenti in tutte le cinque province calabresi. Alla presidenza regionale è stato riconfermato l’uscente Raffaele Pilato, e per quanto riguarda Vibo Valentia pure qui la riconferma: Vincenzo Bruni guiderà l’associazione degli allenatori vibonesi anche per i prossimi quattro anni. Al suo fianco il direttivo provinciale composto dai consiglieri Nazzareno Putrino, Gregorio Mazzeo, Girolamo Cuppari, Dario Maccarrone, Matteo Boragina. I delegati regionali sono: Michele Corona, Francesco Marasco, Giorgio Addesi, Mario Spina, Foca Pungitore.

Per quanto riguarda il direttivo regionale, questo è composto dai 5 presidenti provinciali, con segretario Piero Caliò, mentre tra i cinque eletti delegati nazionali dei dilettanti che rappresenteranno la Calabria a Coverciano spuntano i nomi di Michele Corona e Dario Maccarrone quale delegato Calabria per il calcio a 5.

A margine dell’elezione, il commento del presidente Bruni: «Abbiamo dato seguito alle enormi conquiste fatte in quattro anni di intenso lavoro di rinnovamento nel segno della legalità e rispetto delle regole, l'Aiac non è un club ristretto a pochi attivisti, è un'associazione aperta a chiunque voglia dare il proprio contributo di idee per la crescita di ognuno di noi. Ci siamo sempre impegnati, e continueremo, affinché la voglia di partecipazione e di miglioramento si esaltino in ogni tecnico che sono la parte vitale dell'associazione».

In attesa di mettere in pratica il nuovo programma per il prossimo quadriennio, Bruni ci tiene a ricordare quanto fatto nell’arco temporale 2012/2016: «Abbiamo raggiunto i seguenti traguardi: organizzazione strutture regionale e provinciale; aggiornamenti per tecnici; gestione corsi a livello periferico; allestimento portale internet; corsi di primo soccorso. E poi, abbiamo raggiunto in parte il capitolo tutela tecnici abilitati, abbiamo realizzato la sede Aiac Calabria ed abbiamo raggiunto e superato la quota dei 500 associati.

Ed ecco il nuovo programma 2016/2020: «1) Riorganizzazione delle strutture periferiche; 2) Aggiornamenti obbligatori Uefa; 3) Tutela della figura del tecnico abilitato; 4) Convenzione con istituti scolastici; 5) Corsi di primo soccorso e blsd». Obiettivi importanti, insomma. Ma la strada è tracciata, e il gruppo del presidente Vincenzo Bruni ha già dimostrato di saper lavorare bene.