Partly Cloudy

16°C

Vibo Valentia

Partly Cloudy

  • Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2017, 20:57:55.

royal team lamezia playoff 2017

La Royal Team Lamezia ha ripreso gli allenamenti dopo la sosta pasquale. Nel mirino la doppia semifinale contro Ciampino: s’inizia con l’andata domenica 23 aprile nel Lazio, ritorno il 30 al PalaSparti. Il presidente Nicola Mazzocca, intervistato dall’Ufficio stampa della compagine lametina, traccia un momentaneo bilancio e le aspettative per i play off.
Presidente Mazzocca, si è chiuso il suo quarto torneo alla Royal, secondo in Serie A. Terzo posto finale e bis della partecipazione ai play off. Soddisfatto?
«Non in toto, perché si poteva raggiungere un risultato migliore ma il mese della crisi l’abbiamo pagato a caro prezzo, non siamo certo insoddisfatti ma potevamo finire più in alto».
Si è alla vigilia dell’importante semifinale di andata dei play off: come vi state preparando e cosa ti aspetti dalla squadra?
«Le ragazze stanno curando i minimi particolari, cercando di dare il meglio di sé in questa fase. E’ normale che mi aspetto due buone gare, ed ovviamente la speranza è di ottenere in entrambe un risultato positivo che ci porti in finale».
Periodo natalizio tribolato ma la squadra ci ha sempre creduto mostrando volontà di raggiungere l’obiettivo della vigilia.
«In effetti c’è stato un momento in cui si rischiava di perdere tutto ma abbiamo recuperato bene le forze e siamo riusciti ad arrivare al terzo posto, che era il traguardo minimo alla vigilia».
Mister Carnuccio ovviamente preparerà la gara dal punto di vista tecnico, ma il presidente Mazzocca cosa chiederà alla squadra?
«Dirò alle ragazze di dare tutto perché in queste due partite ci giochiamo un’intera stagione. Tutto quel che abbiamo fatto finora, in un certo senso, conterà in parte. Ora bisognerà produrre l’ultimo sforzo che è quello più importante, quindi bisogna davvero dare tutto con grande abnegazione e cuore».
Alla vigilia di questa prima gara, com’è andata la stagione sul piano degli aiuti da sponsor e classe imprenditoriale?
«Ringrazio sicuramente gli sponsor che mi hanno affiancato, purtroppo qualcuno è venuto meno durante l’annata pur avendo promesso. Poi è chiaro che dopo le belle e significative Final Eight, sia sul piano dei risultati con la finale raggiunta e sia su quello organizzativo, ora che abbiamo raggiunto anche i play off mi aspetterei un supporto da parte della città e degli imprenditori, Qualcuno ha manifestato interesse, spero tanto che riusciamo a coinvolgerlo per rendere solido e duraturo il nostro progetto ambizioso futuro, che non riguarda solo la prima squadra ma anche un vivaio importante. Ciò mi dà forza perchè altrimenti subentra una certa forma di scoraggiamento personale».
Certo appena un mese fa al termine di quella portentosa Final Eight, con il PalaSparti stracolmo nell’ultima giornata e comunque con grande partecipazione della città per una disciplina che a livello femminile ha visto la luce da soli quattro anni, senza tralasciare il plauso ricevuto da più parti, cosa è successo dopo?
«Poi purtroppo non che è finito tutto lì ma l’interesse è andato scemando. Sto andando avanti solo con le mie forze cercando di ottenere comunque il miglior risultato possibile, a cui tutti crediamo».
La squadra crede nell’obiettivo finale e l’ha dimostrato con un finale in crescendo con 4 vittorie e 2 pareggi e solo la sconfitta di Sandos.
«Sicuramente le ragazze ci credono e vedo molto impegno negli allenamenti. Una conferma ulteriore per le prestazioni personali di chi ha giocato già in A Elite quali Losurdo, Mezzatesta, Liuzzo, oltre a Ierardi, ma cito anche Mirafiore e Leone che sono cresciute nella parte finale, oltre alla solita Fragola, ma voglio ricordare tutte da Fucile a Marrazzo, da Malato, Linza, Pota, Bagnato, a chi ha giocato meno come Tinè e Pileggi. Tutte per la propria parte sono state importanti per il terzo posto finale ma ora bisogna completare l’opera. Peccato per gli infortuni del finale a Malato e Linza ma contiamo di recuperare tutte. Pensiamo a domenica contro un Ciampino temibile, allenato da un ottimo allenatore qual è Calabria, poi spero in un PalaSparti stracolmo domenica 30!».