Mostly Cloudy

7°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 91%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

applausi del pubblico final eight 2017 

Di seguito i ringraziamenti del presidente della Royal Team, Claudia Vetromilo (nella foto in basso, con il ct azzurro Menichelli), dopo le Final Eight di C5 femminile disputate a Lamezia Terme la scorsa settimana: «Dopo le splendide Final Eight, ricevendo i complimenti dalla Divisione Calcio a 5 con tanto di nota del presidente Andrea Montemurro già all’indomani della finale, oltre a quelli delle  società partecipanti, si impongono i ringraziamenti. Che sono d’obbligo per un gruppo di persone della Royal e non solo di cui sono orgogliosa al pari di Nicola Mazzocca, perché capaci di organizzare tutti insieme un evento nazionale di tale porta in appena venti giorni.

Il primo pensiero va al sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro ed a tutti gli Uffici comunali interessati, compresi l’assessore Astorino, il vice presidente del consiglio Paladino e tutta la Commissione Sport. Senza la vicinanza e la sensibilità del sindaco Mascaro probabilmente venerdì, poco prima proprio della gara della Royal Team Lamezia, il PalaSparti avrebbe chiuso i battenti! La sua ferma convinzione nell’evitare quella che sarebbe stata un’onta indelebile per Lamezia tutta e la Calabria in presa diretta, ha scongiurato questo pericolo.

Quindi un plauso a Luigi Ruberto ed alla sua squadra del Radio Club Lamezia, professionale in tutte le sue componenti prima, durante e dopo la manifestazione. Altrettanti ringraziamenti alla nostra beneamata squadra Royal Team Lamezia: tutte le ragazze indistintamente, sia chi ha giocato e sia chi ha incitato anche dalla tribuna, hanno dato prova di attaccamento ed affetto alla maglia della Royal. Allo staff tecnico, da Carnuccio, Iannelli, Totò Gigliotti, Tonino Mercuri; allo staff medico col dottor Paladino e il fisioterapista Borrello; allo staff Francesca Sirianni, Simona Vescio, Gianluca Vescio, Giacomo Costantino. All’ufficio stampa con Tonino Scalise e Rinaldo Critelli. Al nostro direttore generale Luciano Vasta. Al nostro amico Eugenio Mercuri co-organizzatore con noi. Un ringraziamento particolare per la vicinanza anche agli splendidi ragazzi della Lucky Friends di Domenico La Chimea che ci hanno sostenuto in tutti e tre i giorni di gara.il presidente claudia vetromilo con il Ct azzurro menichelli

Senza presunzione, la Calabria, Lamezia Terme e questa famiglia della Royal Team Lamezia hanno dimostrato il vero volto dei calabresi. Quello laborioso ed instancabile. Che talvolta ha anche  chiuso gli occhi davanti, purtroppo occorre dirlo, a qualche cattiveria o dispetto. Ma la Royal è andata avanti, convinta che non poteva fermarsi davanti ad alcuna difficoltà e, ve lo garantisco, ce ne sono state tante! Da quelle ambientali a quelle logistiche, con un PalaSparti che ha rappresentato il tallone d’Achille, e per il quale urge un restyling ben più profondo (e lo sapevamo, e lo sapevano in tanti anche chi è deputato ai controlli), ma per non deludere le attese, per non mandare all’aria una manifestazione così prestigiosa, per non far fare brutte figure alla nostra Lamezia Terme e alla nostra Calabria, abbiamo incassato i colpi e, seppur barcollando, abbiamo fatto l’impossibile, ripeto l’impossibile, affinchè tutto filasse via liscio.

Alla fine possiamo dire di esserci riusciti, eccome se ci siamo riusciti. Mi preme ribadirlo: i complimenti affettuosi ricevuti da tutti, Divisione, squadre, presidenti, tifosi anche avversari,  sponsor sono la migliore gratificazione per noi. Pensate che due squadre eliminate non solo hanno voluto assistere alla finale, ma sono rientrate in sede soltanto lunedì mattina, a manifestazione largamente conclusa mostrando di apprezzare il soggiorno nella nostra città. Senza sottolineare il fatto che con le sette squadre abbiamo riempito tanti alberghi, ristoranti, luoghi di ritrovo in centro-città del venerdì, sabato e domenica sera. Insomma per cinque giorni Lamezia ed il suo circondario con 400 persone in più ha registrato qualche maggiore entrata economica ed in questi tempi di crisi non è aspetto trascurabile, anzi! A proposito del Norcia, la sua presenza nelle scuole lametine penso debba assumere grande valenza sul piano squisitamente civile della nostra città: tanti studenti hanno toccato con mano una realtà solo apparentemente lontana, partecipando emotivamente al dramma delle cinque ragazze e del loro allenatore, facendoli sentire, riteniamo non solo per due giorni, parte integrante di Lamezia Terme. E tutto ciò è un valore inestimabile per la crescita non solo sportiva ma soprattutto umana del nostro territorio puntando su valori quali la collaborazione, il volersi bene  piuttosto che l’individualismo. Quello che magari pratica qualcuno.

Grazie a tutti, sentitamente grazie…».