Mostly Cloudy

19°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 71%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

FdI pulizia accademie

Continua senza sosta l’iniziativa messa in campo da Fratelli d’Italia, nel ripulire da erbacce e rifiuti le strade, i monumenti ed i marciapiedi della città capoluogo. Un impegno, quello di Anthony Lo Bianco, coordinatore cittadino Fratelli d’Italia, e del gruppo di volontari che lo affiancano, che intende mandare un chiaro messaggio politico all’attuale amministrazione Costa, incapace, a quanto pare, di mantenere la pulizia della città.

«Con l’inizio della bella stagione, spuntano fuori arbusti, pianticelle e veri e propri praticelli naturali, purtroppo tutto questo, non avviene nei parchi pubblici o nei giardini privati, ma sui marciapiedi dell’intera città»: spiega il coordinatore di Fratelli d’Italia. E così, anche quest’oggi, i militanti di FdI hanno deciso di dedicarsi ad un’altra zona della città, anche questa invasa da erbacce, cespugli e rifiuti di ogni genere. FdI pulizia accademie2

«Anziché andare al mare - continuano Lo Bianco ed il coordinamento provinciale Gioventù nazionale - abbiamo preferito rimboccarci le maniche e ridare dignità ad alcuni cittadini vibonesi, riqualificando buona parte del marciapiedi di Via Don Giosuè Macrì e restituirlo alla collettività. In quanto ci sembra doveroso offrire delle condizioni di vita migliori e render maggiormente fruibile ai cittadini, un servizio che dovrebbe esser basilare, ma che in realtà non lo è. Lo stato di abbandono in cui versa da tempo la nostra città dimostra l’incompetenza dell’amministrazione comunale, che è sempre più lontana dai bisogni e dai problemi reali dei vibonesi.  A prima vista abbiamo sperato che le numerosissime richieste effettuate da noi e dai cittadini, non rimanessero tali e che l’amministrazione comunale si attivasse nel più breve tempo possibile, a sanare una condizione di degrado quantomai negativa.  Ancora una volta - concludono - siamo stati costretti a sostituirci all’amministrazione comunale ed intervenire per migliorare la qualità della vita dei vibonesi e per restituire un minimo di dignità ai residenti».