Cloudy

8°C

Vibo Valentia

Cloudy

  • Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2017, 15:00:18.

psi_bandiera.jpg

Nasce a Vibo Valentia la Federazione giovani socialisti, un'organizzazione che riunisce ragazze e ragazzi che si riconoscono nei valori progressisti a fondamento del socialismo liberale e democratico. Un laboratorio di idee in grado di influenzare positivamente la vita politica ed amministrativa del territorio vibonese.

A comporre la Fgs di Vibo Valentia sono l'assicuratore Vittorio Curigliano, lo studente di Giurisprudenza Riccardo Melìa e già rappresentante degli studenti presso l'ateneo catanzarese, il neo laureato in economia Francesco Betrò, la giornalista Annarita Castellani e Domenico Tomaselli laureato in Giurisprudenza; i quali, mettendo in pratica nell'agire quotidiano i princìpi socialisti, hanno spontaneamente deciso di costituire questo sodalizio.

Il principale obiettivo di Fgs è la promozione, su tutto il territorio provinciale, di numerose iniziative a difesa della scuola e dell'università pubbliche, dei diritti civili e dei lavoratori - con particolare riguardo al precariato giovanile -, nonché per l'affermazione dei princìpi di libertà e democrazia.

Per il coordinatore del gruppo Tomaselli, già componente della segreteria provinciale del Partito socialista italiano, «la volontà del gruppo è di aprire la strada del dialogo sui temi che stanno maggiormente a cuore ai più giovani quali il lavoro, la legalità e la cultura, per riavvicinare le giovani generazioni alla politica e alle istituzioni, senza però rimanere nella bolla degli impegni teorici. Attraverso la creazione di una rete di persone dinamiche e dialoganti, Fgs vuole contribuire nei fatti a migliorare il proprio territorio senza demandare a terze parti tale prestigioso compito. La politica, oggi più che mai, ha bisogno delle nuove generazioni per meglio costruire il presente ed il futuro».

A tenere a battesimo la nascita di Fgs Vibo Valentia è anche il segretario provinciale del Psi Giovanni Maria Lebrino. «La costituzione della federazione provinciale dei giovani socialisti segna un ulteriore passo importante per i socialisti vibonesi. Da quando Vibo Valentia è divenuta provincia, nel lontano 1992, il Partito socialista italiano provinciale non ha mai avuto la sezione giovanile, quindi per noi oggi è un gran giorno. Questo per tutti noi sta a significare che il gruppo dirigente del Psi sta lavorando bene e nella giusta direzione. Ho voluto fortemente raggiungere questo traguardo, lavorando tanto per creare le condizioni affinché i giovani socialisti si dotassero del giusto strumento di lavoro per muovere i primi passi in politica e per potersi occupare della cosa pubblica. Nella mia visione gestionale del partito i giovani devono rivestire un ruolo di primo piano, concreto e attivo, divenendo i pilastri della nostra azione politica, ed il Psi vibonese, pertanto, non si fermerà alle parole, ma valorizzerà le giovani risorse rendendole gli attori principali dell'azione politica».