Mostly Cloudy

36°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 24%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

santonofrio scuola infanzia regione movimento

L'insegnante con i piccoli alunni di Sant'Onofrio al palazzetto

C’erano anche i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia di Sant’Onofrio alla manifestazione “Una Regione in Movimento - Corri, salta e impara”, che si è svolta al palazzetto dello sport di Vibo Valentia e che serve a fissare come obiettivi le attività ludico motorie.

I piccoli partecipanti, grazie alla dedizione e alle proprie abilità sono stati premiati al primo posto nella competizione, che vede coinvolte tutte le scuole del comprensorio vibonese, passando alla fase successiva, cioè alla partecipazione alla fase finale interregionale.

«Grande merito - sottolinea il consigliere comunale di Sant’Onofrio Marcello Mattioli - va a tutte le maestre della scuola materna e in particolare alla maestra Pina Loschiavo, che con professionalità e pazienza ha preparato i bambini a sostenere un compito impegnativo. Grazie alla dedizione profusa da parte dell’insegnante i bambini hanno apprezzato che il benessere può essere promosso fin dalla scuola dell’infanzia, indirizzando ogni piccolo alunno/a fronteggiare ogni situazione in maniera produttiva e a sviluppare la capacità creativa. La stretta interazione tra linguaggio, concetti e sistema motorio è alla base di una visione dell’organizzazione della conoscenza, legata cioè al corpo e alle esperienze senso-motorie: le espressioni del linguaggio naturale sono comprese anche grazie alla riattivazione di aree cerebrali dedicate principalmente alla percezione, ai movimenti e alle emozioni».

Per Mattioli, infine, «l’obiettivo finale è quello di dare la giusta importanza alle attività ricreative fin dalla scuola dell'infanzia, attraverso il gioco e il movimento, grazie al quale i bambini entrano in contatto con le proprie emozioni e con quelle degli altri, ed imparano a mantenerle maggiormente sotto controllo facilitando così l’apprendimento e sperimentando, giorno dopo giorno, lo star bene a scuola».