Mostly Cloudy

19°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 94%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

 lucchetto cancello chiuso

La violenza fa sempre male, ferisce, indigna. Ma ci sono casi in cui la violenza riesce a colpire ancora più a fondo. Subdola si insinua e riesce ad arrivare lì dove mai si dovrebbe. Lì dove c’è l’innocenza. Quell’innocenza da difendere. Ma non è stato così per qualcuno che venerdì sera a Zammarò, frazione di San Gregorio d'Ippona, ha deciso di colpire la scuola media comunale. Una ferita per la comunità, un atto davanti al quale l’Amministrazione comunale, guidata da Michele Pannia, ha deciso di alzare la voce e levare il suo grido di indignazione. Un appello alla comunità quello degli amministratori, un invito alla tolleranza zero verso azioni «che non possono trovare giustificazioni». Perché la violenza fa sempre male, ma alcune volte riesce a farlo ancora di più, come in questo caso.

Così, la scuola media ha dovuto fare i conti con le fiamme, e agli studenti è toccata una “lezione” alla quale nessuno li avrebbe voluti invitare ad assistere. E, dopo il danno la beffa, per la chiusura che si è resa necessaria già dal 13 al 17 e che è stata prorogata ancora da domani fino al 20 maggio. E' stata disposta, infatti, la proroga dell'ordinanza n. 04 del 12 maggio relativa alla chiusura della Scuola media comunale per inagibilità delle aule e dal Comune di San Gregorio d’Ippona, infatti, hanno comunicato che le lezioni riprenderanno lunedì prossimo. Una pagina triste per il piccolo comune vibonese. Una pagina di violenza perché consumata ai danni di quei giovani cittadini che domani saranno il futuro.