Mostly Cloudy

15°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 48%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

coma1.jpg

di GIUSEPPE CURRA'

Si è svegliato finalmente dal coma Leopoldo Dimasi, il 28enne di Paravati vittima sedici giorni fa di un grave incidente automobilistico avvenuto di sera in località San Pietro di Mileto, nei pressi del bivio per San Calogero, lungo la Strada statale 18.

Davvero una bella notizia, attesa con trepidazione da tutta la comunità, che fa ben sperare sulla prossima completa ripresa dello sfortunato ragazzo, poco tempo fa ritornato dal Nord Italia con la sua famiglia.

Erano le 19 circa dello scorso 4 aprile quando l’automobile guidata da Leo, una Polo Volkswagen di colore grigio, forse a causa dell’asfalto viscido per la pioggia battente era improvvisamente finita dall’altra parte della carreggiata, sbattendo contro il muro di un noto ristorante della zona.

Sul posto erano subito accorsi i carabinieri della locale stazione di Mileto, i vigili del fuoco del comando provinciale e i sanitari del 118, i quali, una volta estratto il giovane dalle lamiere, accortisi della gravità della situazione ne avevano poi richiesto il trasporto in elisoccorso presso l’ospedale “Pugliese” di Catanzaro.

Entrato subito in coma, il ragazzo è rimasto in tale stato sino alla festività dell’Angelo, giorno in cui ha dato i primi segnali di risveglio. Il percorso è ancora lungo, il peggio, tuttavia, sembra essere passato. Leo rimane sempre nel reparto di rianimazione del nosocomio della città capoluogo di regione, e pur non parlando fa però capire di riconoscere i suoi genitori e ne stringe le mani. Fin dalle prime ore dell’incidente, sul territorio e sui social sono sorti numerosi gruppi di preghiera spontanei per chiederne la salvezza e la guarigione. Suppliche levate in cielo proprio nei giorni in cui la chiesa celebrava la passione e risurrezione di Cristo, che, supportate dall’azione dei medici, stanno evidentemente dando i loro frutti.