Mostly Cloudy

20°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 72%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

pizzo comune

I pentastellati napitini si trovano già in assetto da elezioni. Puntano a Palazzo San Giorgio, da conquistare nel prossimo passaggio elettorale di giugno. E puntano facendo leva su un programma elettorale che - credono - potrà servire a rilanciare la città di Pizzo.

«Da oggi i cittadini potranno vedere on-line il nostro programma amministrativo per rilanciare Pizzo. Un programma - spiegano i grillini - discusso e approfondito sin dal mese di settembre con la collaborazione di tutti i cittadini che con idee fattibili sul territorio, hanno arricchito sempre di più i punti programmatici. Siamo molto soddisfatti e con largo anticipo rispetto ai nostri avversari politici diamo la possibilità al cittadino di poter visionare con calma e punto per punto il nostro programma. Come abbiamo sempre detto, il nostro non è un programma che punta a opere faraoniche ma bensì all’ ordinario quello che sino ad oggi, purtroppo non è stato fatto nella nostra cittadina».

Tra i principali punti programmatici, ritenuti fondamentali dal movimento pentastellato, l’introduzione nello statuto comunale del referendum propositivo senza quorum, consentire ai cittadini di proporre delibere di iniziativa popolare e creare un registro on-line in cui vengono raccolte tutte le istanze inviate alla pubblica amministrazione e dove si possono consultare le risposte, riduzione delle indennità spettanti al sindaco del 25 %.

«In materia ambientale vogliamo - spiegano ancora - istituire un’azienda municipalizzata che si occupi della corretta gestione del ciclo dei rifiuti solidi urbani, della pulizia delle strade e manutenzione del verde urbano, il distacco da Sorical e dall’invaso Alaco. In materia di lavori pubblici invece vogliamo recuperare l area in abbandono della “Seggiola“ con progettazione di un lungomare e la zona Marinella che può essere un punto di svolta a livello turistico del nostro paese, dotandola di marciapiedi, piste ciclabili, ed aree verdi. Per i non amanti del web a partire dai primi di maggio andremo nei quartieri del nostro paese per parlare con i cittadini e dialogare sui vari punti del programma».