Sunny

13°C

Vibo Valentia

Sunny

Humidity: 87%

  • Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2017, 22:17:20.

carabinieri generica

di GIUSEPPE CURRA'

È inquietante il messaggio fatto recapitare da ignoti alla ditta “Cooper Poro edile”, titolare dei lavori di realizzazione di 12 Isole ecologiche di prossimità sul territorio comunale di Mileto. Purtroppo non il primo triste fatto di cronaca subito da un’azienda con sede a Rombiolo, capace di dare lavoro a decine di persone, da anni operante con profitto e competenza nel settore delle costruzioni.

Questa mattina, una bottiglia con del liquido infiammabile è stata ritrovata nello spazio attrezzato alla raccolta differenziata attualmente in fase di costruzione nei pressi dell’ingresso principale del cimitero comunale della frazione Paravati. Ad accorgersi dell’accaduto, gli stessi operai dell’impresa titolare dei lavori, al momento dell’entrata in cantiere. Sul posto, avvertiti dagli stessi dipendenti della “Cooper Poro”, a prendere contezza del caso e a svolgere i primi rilievi sono subito accorsi i militari dell’arma della locale Stazione dei carabinieri, guidata dal maresciallo Alessandro Demuru.

Al vaglio degli inquirenti, anche le telecamere a circuito chiuso presenti nell’area cimiteriale e nelle zone limitrofe. La pista più accreditata, è chiaramente quella che porta al gesto intimidatorio compiuto a fini estorsivi. Purtroppo, questo subito dalla ditta Cooper Poro non è stato l’unico fatto di cronaca verificatosi nelle ultime ore a Mileto. Nella notte, infatti, le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco del comando di Vibo Valentia sono dovuti intervenire presso un fienile situato in via XVI Luglio 1943, alla periferia sud della città capoluogo, dato alle fiamme anche in questo caso da ignoti.