Mostly Cloudy

13°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 67%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

 Lico Santo Michele

Prestigioso riconoscimento nazionale alla Fondazione Santo Lico per l’attività che, in stretto collegamento con la Ligeam srl, svolge per la diffusione della cultura d’impresa, per la tutela e la sostenibilità ambientale, la formazione, la coesione sociale. La Fondazione e la Ligeam, lo scorso 27 maggio a Marina di Massa, nel corso di una importante kermesse partecipata da autorità e da personalità, hanno ricevuto infatti il Premio “Io vivo sostenibile”, promosso dall’associazione Ambientevivo e finalizzato ad evidenziare le buone pratiche di Enti pubblici, associazioni, imprese che si sono rivelate eccellenze per la capacità di integrare economia ed ecologia, attraverso progetti ed interventi mirati al miglior utilizzo delle risorse disponibili e a garantire così, nel presente e per le generazioni future, benessere e una migliore qualità della vita.

E questa capacità, secondo la commissione giudicatrice, hanno dimostrato proprio la Fondazione Santo Lico e la Ligeam con il progetto “Watermarks-Segni d’acqua” realizzato in collaborazione con l’artista Antonia Ciampi.

Un incontro felice, dunque, tra la Fondazione, nata in memoria del noto e amato imprenditore vibonese per volontà del figlio Michele - imprenditore e attuale presidente della Camera di commercio di Vibo Valentia- e del nipote Santo, la Ligeam srl, società impegnata nella progettazione, realizzazione e gestione di interventi per l’efficientamento del ciclo delle acque, dell’energia, delle fonti rinnovabili - dagli stessi gestita- e  Antonia Ciampi, artista di lunga esperienza, docente all'Accademia di Belle arti di Carrara e animatrice di eventi artistici e culturali a livello nazionale.

Il progetto “Watermarks” è stato premiato per l’alto valore divulgativo e formativo sulla funzione e sulla tutela di bene prezioso per la vita, quale appunto l’acqua, tema appunto prescelto per questa settima edizione del Premio “Io vivo sostenibile”.

Il progetto “Watermarks” per come costruito dall’artista Antonia Ciampi - che ne ha fatto una mostra nelle torri di Budrio nel bolognese- attraverso l’arte, rappresenta l’acqua in tutte le sue declinazioni, partendo dagli archivi della memoria storica fino alla rigenerazione urbana, utilizzando simbolismi e metafore chiare e avvincenti e, soprattutto, puntando ad un’azione didattica e divulgativa destinata a coinvolgere i bambini e i giovani studenti con laboratori e altre attività dedicate.

Per loro, in particolare, è stato creato l’abbecedàrio Ligeam: utilizzando le lettere che compongono il nome dell’azienda e che corrispondono ai suoi settori di operatività, sono stati richiamati specifici ambiti dove è importante la sostenibilità. Dunque, L come luce, I come impianti, G come gestione, E come energia, A come acqua, M come manutenzione.

«Una comunicazione chiara e diretta – dicono Michele e Santo Lico - per coinvolgere e sensibilizzare, sui temi fondamentali della tutela ambientale come presupposto di una crescita economica e sociale basata sulla produzione congiunta di ricchezza e, soprattutto, di benessere diffuso. Un ringraziamento particolare va ad Antonia Ciampi che ha saputo efficacemente interpretare la nostra missione con simbolismi creativi ed accattivanti attività.  Accogliamo pertanto con soddisfazione questo premio che conferma la validità del metodo in cui crediamo e secondo cui operiamo: produrre senza mai perdere di vista la sostenibilità; coinvolgere nelle progettualità per ottimizzare idee e finalità; sensibilizzare alla tutela ambientale per ridisegnare un mondo migliore, anche, e soprattutto, partendo proprio dai bambini».