Mostly Cloudy

19°C

Vibo Valentia

Mostly Cloudy

Humidity: 71%

  • Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2017, 17:19:52.

sicurezza alimentare 1

“Sicurezza e qualità alimentare = fiducia dei consumatori”. I concetti e i temi affrontati sono stati ben sintetizzati già nel titolo dell’evento informativo organizzato da Federconsumatori, a Vibo guidata da Fabio Brandi, che ha voluto portare all’attenzione del pubblico alcuni temi fondamentali come l’alimentazione e la connessa sicurezza.

L’iniziativa s’inserisce nel progetto nazionale “Care Sharing - La tutela alla portata di tutti”, finanziato dal ministero dello Sviluppo economico, sul quale l’associazione di tutela da tempo ha deciso di cimentarsi (aiutando i consumatori anche attraverso il sito www.sportellocaresharing.it e il numero verde 800.846.276).

Brandi ha voluto subito chiarire l’importanza dell’iniziativa «che mette davvero al centro i cittadini, aiutandoli nella comprensione di svariati temi d’interesse quotidiano - dall’energia ai rifiuti, dalla privacy alle banche, dalla sanità al commercio di prodotti e servizi - sempre con la consulenza on line oppure on demand di operatori specializzati».

Il convegno nasce, quindi, in questo solco. Le modalità della produzione alimentare, la filiera e la distribuzione, la qualità dei prodotti e la connessa salute dei consumatori è ormai questione complessa, che richiede nuove competenze, che riguarda indistintamente tutti i cittadini e che è oggetto di politiche globali la cui influenza su quanto viene portato a tavola si manifesta in misura crescente.

A seguito della sentita percezione dell’argomento, il convegno, tenutosi nella sala conferenze della Cgil provinciale, ha registrato una presenza significativa di pubblico che è stato intrattenuto da relazioni orientate verso un’informazione concreta e specifica: questo il taglio che Brandi ha inteso dare all’evento, fin dal suo intervento introduttivo al quale è seguito il saluto di Luigi De Nardo, segretario generale della camera del lavoro di Vibo Valentia e di Mimma Iannello, segretario regionale di Federconsumatori.

L’evento è poi proseguito con due relazioni di carattere tecnico pregne di interesse per il pubblico partecipante: quella di Antonio Paolillo, valente tecnologo alimentare e l’altra di Maurizio Agostino, agronomo e rappresentante dell’associazione Agricoltura Biologica Calabria. Ampia varietà dei temi connessi all’evento: dalle produzioni biologiche alla loro certificazione; dalle alterazioni alle contraffazioni alimentari; dalle agro-mafie alle frodi alimentari; dalla tracciabilità degli alimenti alla sicurezza alimentare; dal cibo spazzatura (junk food) alle eccellenze alimentari calabresi (la seconda regione d’Italia per superfici destinate alla produzione bio).

Altrettanto vivace è stato il dibattito, sviluppatosi sia tra i relatori che attraverso gli interventi del pubblico. L’auspicio di Brandi, nella sua qualità di segretario provinciale di Federconsumatori di Vibo Valentia è stato accolto con favore da tutti i presenti: «Tenere alta l’attenzione e favorire sempre più la partecipazione dei cittadini-consumatori, fornendo loro una tutela effettiva basata soprattutto su un’informazione corretta, incisiva e responsabile, volta a sviluppare una nuova coscienza ed una nuova competenza sul tema alimentare come su ogni altra criticità ormai appartenente ad una società complessa».