Cloudy

8°C

Vibo Valentia

Cloudy

  • Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2017, 15:00:18.

di GIUSEPPE CURRA'

Tra i manufatti più interessanti e preziosi del Museo statale di Mileto, si può sicuramente annoverare il Turibolo a forma di tempietto gotico del 1400, opera di argentiere napoletano. Facente parte dei tesori della Cattedrale, chiesa madre della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, circa 20 anni fa la scultura argentea ha funto da testimonial dell’appena istituito Polo culturale della cittadina normanna, nella nota trasmissione Rai “Uno Mattina”.turibolo

Un reperto di indubbio valore artistico, che non a caso in questo frattempo ha fatto anche parte di alcune prestigiose mostre temporanee organizzate in Italia, una delle quali allestita al “Lingotto” di Torino. Privo dell’originaria catenina, il Turibolo del Museo statale di Mileto è stato lavorato a getto, sbalzato e cesellato. Esso si presenta con un profilo esalobato a più gradini che ne racchiude la base, sulla quale s’innalza la coppa con un piccolo contenitore per l’incenso posizionato all’interno. L’orlo poligonale della coppa è delimitato da un forte profilo su cui poggia la base del coperchio e dove passanti cilindrici fungono da guida per le catenelle.

Una costruzione architettonica alquanto elaborata, dunque, che nella parte superiore figura tra l’altro coronata da una cuspide ornata da finestre a giorno che scorrono insieme ad altre decorazioni a traforo. E che, indubbiamente, rivestirà un ruolo di primo piano anche nel nuovo percorso museale, a breve ampliato di un’ulteriore area espositiva di circa 500 metri quadri.